Seguici fu facebook
cerca

Bio a Roma

Bacheca

Offerte di lavoro Bio

Info Biologiche

Ultimi Commenti

Tag Cloud

eventi biologici

L’Italia dei fumetti si veste di Verde

 Bonelligreen

Questa la recente scelta ecologica presa dalla Sergio Bonelli editore,che con le oltre tremila tonnellate di carta usata per le sue trenta testate,da molti anni è creatrice dei fumetti più amati made in italy come Dylan Dog, Martin Mystere, Zagor, Tex Willer, e il più futuristico Nathan Never. Ebbene a partire dal mese corrente Aprile 2013 le pagine dei nostri beniamini cartacei saranno stampate su carta a marchio PEFC, “Programma per il riconoscimento di schemi nazionali di Certificazione Forestale”,proveniente quindi da aziende certificate a livello europeo che gestiscono in modo sostenibile le foreste per salvaguardare il patrimonio boschivo (in questo specifico caso da alcune zone della Svezia e dell’Estonia). La PEFC Italia attraverso il suo segr.gen. Antonio Brunori ha dichiarato che l’iniziativa porterà all’assorbimento di oltre sedicimila tonnellate di Co2, oltre ai 300 e più ettari che si potranno reimpiantare per produrre la cellulosa. Davide Bonelli, direttore generale della casa editrice ha sottolineato che la scelta è mirata anche al non contribuire alla deforestazione delle aree tropicali (che la NASA al momento sta monitorando via satellite).La Bonelli quindi si aggiunge al sempre più numeroso panorama “Green Paper” di cui fanno già parte la Disney, il Giornalino e l’editore di figurine Pizzardi.

Categorie: Articoli | Nessun Commento »

ENOTICA FESTIVAL DEL VINO E DELLA SENSUALITA’ – III EDIZIONE

da un’idea originale di Silvia Francesconi e l’Enoteca CSOA Forte Prenestino

 Enotica

15 -16 -17 MARZO 2013
Tre giorni di degustazioni di vino biologico e biodinamico, mostre, concerti, cabaret e cibi afrodisiaci.
La seduzione attraverso l’arte il gusto e la musica: impariamo ad ascoltare i nostri sensi!

Corre veloce il carro della vita!
Alzati, approfittiamo d’un attimo di ebbrezza
Lascia le cure del domani a chi naviga nei sogni
O coppiere, servi del vino prima che la notte scompaia.
(Quartine, Omar Khayyam; Persia 1048 – 1131 circa)

ENOTICA 2013 – tre giorni ad alto tasso afrodisiaco interamente dedicata all’immortale connubio fra Vino ed Eros. Dal 15 al 17 marzo il Centro Sociale Occupato ed Autogestito Forte Prenestino, spazio romano fra i più noti e all’ avanguardia, diventa teatro di un novello “baccanale”, grazie a concerti, mostre, spettacoli ed i prodotti di 60 vignaioli e contadini autentici, appassionati testimoni dell’ antico messaggio che unisce la dolcezza del vino alla convivialità, celebrata già nei banchetti della Grecia antica.

Il vino offerto nelle suggestive “celle sotterranee” è puro spirito di afrodisiaco amore, sangue e riposo dei guerrieri, sacra offerta agli Dei d’ogni era. Enotica nasce dall’esperienza dell’ Enoteca Forte Prenestino, che dal 2004 persegue il percorso iniziato dalla prima edizione di Terra e Libertà/Critical Wine, iniziativa che ha avuto tra i suoi principali ideatori l’anarco-enologo Luigi Veronelli, con l’ambizioso obiettivo di contrastare le catene di distribuzione per ritrovare la sensibilità alla sensorialità e immaginare un circuito virtuoso tra qualità dell’ambiente, della produzione e delle relazioni sociali.

Centrale è l’attenzione per la terra e il rifiuto dell’agricoltura industriale e della nocività, l’attenzione per le diversità del territorio e di ogni suo frutto. Dunque si propone il “Vino Critico”, cioè di provenienza certificata, che non speculi sul prezzo, che rispetti l’ecosistema e che non sia filtrato e deviato dalla produzione industriale di massa. Un consumo consapevole, che presuppone la conoscenza dei prodotti, il desiderio di trasparenza sui prezzi, la cura dell’impatto ambientale di ogni forma di produzione agricola.

Ingresso: 5 euro / domenica sottoscrizione libera – dal pomeriggio fino a notte fonda

c.s.o.a Forte Prenestino . via F.Delpino s.n.c. Roma

Info:info@enotica.net; www.enotica.net

Diffusione e Stampa: ARTINCONNESSIONE . info@artinconnessione.com

tel:+39.338200673. www.artinconnessione.com

 Enotica

PROGRAMMA

Tutti i giorni degustazioni di vini provenienti da tutta Italia, mostre tematiche di fotografia e pittura, dj set, cibi afrodisiaci, cinema, spettacoli di danza, musica dal vivo, mercatino biologico Terra/terra e cinema.

LE DEGUSTAZIONI
Venerdì 15 dalle ore 17.00 alle ore 23.00
Sabato 16 dalle ore 16.00 alle ore 22.00
Domenica 17 dalle ore 14.00 alle ore 20.00

VENERDI 15 MARZO
Nei sotterranei – Degustazione vini dalle 17.0

0 alle 23.00
Cerca nelle celle il pasticcere dell’Amore e le sue “Dolci Effusioni”. Scopri la sua crema Enorotica.

djset dalle 18.00 alle 23.00

ORE 22.00 sala concerti – spettacolo di burlesque a cura di BIBIDI BOBIDI BURLESQUE…tante le sorprese

palco sotto la copertura:
ORE 23.00 – DANSO KEY in concerto
ORE 24.00 – I PRIMATI in concerto

SABATO 16 MARZO
Degustazione vini dalle 16.00 alle 22.00
Cerca nelle celle il pasticcere dell’Amore e le sue “dolci Effusioni”. Scopri la sua crema Enorotica.

dj set dalle 18.00 alle 22.00

ORE 15.30 cinema – dibattito “Verso genuino clandestino in Val di Susa”

ORE 17.00 piazza a sinistra – Mercato contadino biologico a cura di TERRA/TERRA

ORE 19.00 – Presentazione del libro “69 storie di puro piacere”. Reading a cura dell’autrice Agnese Trocchi

ORE 22.30 sala concerti – spettacolo di burlesque claunesco a cura di LILITH PRIMAVERA

palco sotto la copertura:
ORE 23.00 – HAPPY NOISE in concerto
ORE 24.00 – PUNKREAS in concerto

DOMENICA 17 MARZO

La domenica vede una versione più soft e più familiare di Enotica…ci saluteremo così pian piano, coi calici in alto! Nei sotterranei – Degustazione vini dalle 14.00 alle 20.00

DALLE ORE 11.00 piazza a sinistra – Mercato contadino e biologico a cura di TERRA/TERRA

ORE 12.00 seminario dibattito sulla tutela della biodiversità e sovranità alimentare.banca dei semi

ORE 14.00 – BALKAN DJ SET

ORE 15.30 cinema – proiezione del film “SENZA TRUCCO”– film cult la storia di 4 donne e il vino naturale e del documentario “ IL RE DEL MOSTO” in cui viene racconta la nascita e la storia del Barbera. Regia di Giulia Graglia

ORE 18.00 palco sotto la copertura – THE BAD OLD BOYS in concerto

ORE 19.00 Spettacolo di teatro-canzone dedicato interamente al vino e all’eros. Prodotto dalla compagnia SCHEGGE DI COTONE

Nell’arco della tre giorni cucina afrodisiaca a cura della taverna del Forte.

 Enotica

ENOTICA 2013 _ La Fiaba

Esiste un posto a Roma, costruito di pietre e fantasia, circondato da un fossato e tanta voglia di un mondo diverso, dove vivere ancora oggi, almeno per tre giorni, l’atmosfera di una storia antica, di un luogo magico.

Quando l’aria si fa più mite e comincia a profumare di primavera, le serate divengono indimenticabili tra degustazioni di vini e molti altri prodotti biologici e naturali. Il vino è sempre stato un simbolo di libertà, o meglio di liberazione dell’uomo, sia dalle proprie regole, sia dallo stato in cui si trova ad essere, ed è proprio l’amore ad imprimere al vino un significato ulteriore di fuga, di esclusione dalla realtà, che spesso, soprattutto in amore, è dolorosa. Properzio scrive: “… o Bacco… Tu puoi frenare della folle Venere la superbia, gli affanni nel tuo vino trovano requie. Gli amanti unisci e dividi…”.

Una fuga lungo un fantastico viaggio di sapori e sensazioni, alla riscoperta di una sensorialità nuova e allo stesso tempo atavica, un viaggio nello spazio e nel tempo… tutto questo è Enotica 2013!

ENOTECA FORTE PRENESTINO_ L’ Enoteca CSOA Forte Prenestino, nasce ufficialmente nel 2008, ma il suo percorso inizia già qualche anno prima con l’organizzazione, nel 2004 e nel 2006, delle due edizioni romane della c.d. Critical Wine. Il progetto delle “Fiere dei particolari” Critical Wine nacque nel 2003, dall’incontro tra Luigi Veronelli, l’anarcoenologo, e quei movimenti sensibili ai problemi della terra, dell’ambiente e dell’agricoltura. Il risultato di questo incontro è stato la nascita di un progetto che vede uniti produttori e consumatori contro un’agricoltura estensiva e industriale, per la valorizzazione dei vitigni autoctoni e della vinificazione artigianale; per la trasparenza sui prezzi e i ricarichi della filiera distributiva. Tra le proposte avanzate da questo movimento: il catalogo di autocertificazione terra e libertà/critical wine, ossia il diritto/dovere di indicare l’origine delle materie prime, la loro tipologia, i metodi di trasformazione, di conservazione e di confezionamento usati, affinché possa essere giudicata la qualità del prodotto prima dell’acquisto e possa essere conosciuta interamente la filiera produttiva; la denominazione comunale d’origine, affinché la produzione e la provenienza della relativa materia prima di ogni singolo territorio sia garantita e certificata dal sindaco, in modo tale da localizzare le responsabilità relative ai rapporti di produzione, alla qualità e ai prezzi dei prodotti;
il prezzo sorgente, ossia il primo prezzo al quale il produttore vende il proprio prodotto prima di ogni altro ricarico della catena commerciale, persegue gli obiettivi summenzionati attraverso, soprattutto, il rapporto diretto con i produttori, senza intermediari e con una continuità che dura, nella maggior parte dei casi, sin dalle origini del progetto stesso.

ATTIVITA‘  Partecipa ed è tra i promotori dell’iniziativa Terra Terra, progetto di un mercato autoorganizzato da produttori locali e biologici, che si rifà ai principi del movimento di Terra e libertà/critical wine, con un respiro più ampio, che non solo riguarda la produzione vitivinicola, ma tutta la produzione agricola, i suoi derivati e le sue lavorazioni, dall’olio alle verdure, dal pane ai formaggi, salumi, miele, e prodotti per l’igiene e farmaceutici, completamente naturali e non testati su animali. L’Enoteca csoa forte prenestino è soprattutto uno spazio libero, uno spazio di libera convivialità, in cui in questi anni si è stato dato spazio a numerose iniziative musicali e artistiche, nel significato più ampio del termine, che hanno dato un forte contributo e sostegno al progetto suddetto. Inoltre, è possibile assistere a serate di degustazione dei vini venduti presso l’enoteca stessa, presentati dagli stessi produttori, che raccontano agli astanti, la meravigliosa avventura della nascita dei propri vini, autocertificando così, attraverso le loro storie e con le loro parole l’originarietà e la tipicità dei loro prodotti.

Categorie: Articoli | Nessun Commento »

Mense Scolastiche & Bio

 Mense e Bio

E’ buona norma ricordare che la genuinità e qualità dei prodotti consumati è al primo posto nella scelta della nostra alimentazione.In tal senso già dal 1999 è stata introdotta una legge (N°488) che prevede all’interno di tutte le mense scolastiche e ospedaliere la somministrazione di cibi biologici,tipici e tradizionali e a denominazione protetta.Il tutto è realizzabile tramite l’obbligo di rispettare il criterio qualità/prezzo nella scelta delle aziende partecipanti alla gara d’appalto per fornire il servizio di ristorazione. Quindi secondo il documento riportato sulla gazzetta ufficiale “Criteri ambientali minimi per il servizio di ristorazione collettiva e la fornitura di derrate alimentari” Frutta, verdure e ortaggi, legumi, cereali, pane e prodotti da forno, pasta, riso, farina, patate, polenta, pomodori, formaggio, latte Uht, yogurt, uova, olio extravergine devono provenire per almeno il 40% da produzione biologica, mentre per il pesce la percentuale scende al 20% e la carne 15%.
In molte regioni come Lazio,Veneto,Friuli,Emilia Romagna,Marche e Toscana gli stessi comuni incentivano l’uso dei prodotti Bio attraverso contributi regionali mentre per altre l’imposizione di prodotti certificati biologici è già presente fin dal nido.
Ricordiamo infine ai genitori che volessero far seguire ai propri figli un alimentazione vegetariana, o comunque priva di ogni tipo di proteine di origine animale,che grazie al decreto ministeriale del 25 luglio 2011 è possibile richiedere una dieta speciale (come per chi ha figli allergici) alle refezioni scolastiche pubbliche e private; qualora questo diritto, come a volte succede non venisse concesso ci si può comunque rivolgere agli enti e uffici competenti come il comune di appartenenza per le regolamentazioni comunali sui servizi di ristorazione.

Categorie: Articoli | Nessun Commento »

Rispetto dell’ambiente di Francesco Lena

Rispetto dell’ambiente

Prevenzione e rispetto dell’ambiente, l’Italia è un paese bello in tutte le sue componenti, mare, coste,laghi, colline, montagne, tutto meraviglioso, ha bisogno però che tutti i cittadini abbiano più cura e le vogliano un’pò più bene. Su tutto il territorio succedono troppi incendi, frane, allagamenti, devastazioni, discariche abusive, traffico illecito di rifiuti tossici e non, andando ad inquinare le nostre acque, la nostra aria, le nostre terre, con conseguenze negative sulla salute di tutti i cittadini.

Allora bisogna solo che imboccarci le maniche e impegnarci tutti di più e meglio. Elaborare progetti di prevenzione delle alluvioni e frane, con pulitura dei corsi d’acqua, rafforzare gli argini, piantare alberi, fermare in parte le acque piovane, con bacini, dighe per irrigazione delle campagne, raccolta in ogni casa dell’acqua piovana con cisterne, da usare per innaffiare giardini, orti, pulitura di auto. Progetti per prevenire gli incendi, pulitura dei boschi, sentieri, impegnando con dei progetti specifici di lavori socialmente utili, su tutto il territorio nazionale,carcerati, disoccupati, cassintegrati, lavoratori in mobilità. Poi progetti per incentivare l’agricoltura collinare, montana, aiutando e favorendo gli agricoltori nell’allevamento di bestiame, mucche, cavalli, capre, pecore. Incentivare chi utilizza energia pulita, a basso consumo energetico, rinnovabile, panelli solari, fotovoltaico, biogas.

Portare avanti un progetto nazionale sul miglior utilizzo dell’acqua, sul risparmio e, meno spreco, ogni comune dovrebbe avere un acquedotto efficiente, l’irrigazione per agricoltura possibilmente fatta a pioggia, si risparmierebbe circa il 50% di acqua, educare i cittadini ad un consumo attento al risparmio, mettere in ogni comune d’Italia un distributore d’acqua da bere, poi usare di più anche quella dei acquedotti, del rubinetto in casa , che è potabile e quasi dappertutto buonissima.

L’acqua è una risorsa, un bene di primario meraviglioso, deve assolutamente restare pubblica, al riparo di ogni speculazione. Progetti di educazione e formazione al rispetto dell’ambiente a partire dalle scuole di ogni ordine e grado, ai mezzi di informazione, dovrebbero organizzare programmi seri di sensibilizzazione e di coscienza dei cittadini. I consumi dei beni di prima necessità, acquistarli tutti quelli che è possibile a chilometro zero, per eliminare i costi di trasporto e di inquinamento. Progetti per sviluppare e modernizzare di più i mezzi di trasporto possibilmente elettrici sia quei pubblici che privati, poi organizzare campagne di promozione per invogliare i cittadini ad usare, treno, tram, bus, metropolitane, certo con prezzi agevolati ed accettabili, anche per scoraggiare l’uso dell’auto privata. Poi potenziare il trasporto di merci su rotaia e su percorsi d’acqua, per far diminuire il più possibile quello su gomma. Progettare e attuare un edilizia meno invasiva, limitare la cementificazione del territorio e combattere abusivismo, la rovina delle nostre belle coste. La costruzione di infrastrutture stradali, ferroviarie, rispettare al massimo l’ambiente, poi la costruzione di edifici, industriali, pubblici, privati, sia costruito tutto con criteri antisismici e, di isolamento termico ed a basso consumo energetico. Controlli più efficaci, se necessario anche con microtelecamere, sulle aziende, fabbriche, grandi e piccole sul controllo del loro inquinamento, e per farlo ridurre al massimo, per salvaguardare la salute dei lavoratori e dei cittadini, far in modo che il diritto alla salute cammini insieme con il diritto al lavoro. Controlli seri vanno fatti se necessario anche con un sistema satellitare sul controllo del mare, per individuare le navi che spesso scaricano rifiuti in mare, poi ci vogliono pene certe e più severe per chi non rispetta la legge.

Bisogna combattere seriamente l’ecomafia e trafficanti di rifiuti tossici e non. Aumentare la raccolta differenziata in tutta Italia, aumentare le aree ecologiche per ricuperare il più possibile materiale riciclabile e riutilizzabile, costruzione di nuovi inceneritori moderni, che producono anche energia per teleriscaldamento. Ricupero e ristrutturazione di fabbricati, case, abbandonate, costruzione di nuove piste ciclabili, aumentare le aree pedonali nei centri abitati. Poi invitare i cittadini ad usare di più la bicicletta nei percorsi brevi. Una cosa semplice da fare subito, non buttare a terra cicche e mozziconi di sigaretta. Favorire un turismo su tutto il territorio nazionale economico e rispettoso dell’ambiente. Progettare in tutti i comuni d’Italia, la messa a disposizione di terreni per coltivare orti, per pensionati, ricuperando zone del demanio abbandonate, permetterebbe la socializzazione ed avere a disposizione verdure fresche e sane. Poi preparare al meglio gli agricoltori all’uso dei pesticidi, anticrittogamici, diserbanti per fare in modo che siano usati di più prodotti biologici e meno tossici per la salute.

Dobbiamo tutti fare di più e meglio, impegnarci con costanza tutti i giorni, per fare in modo di consegnare ai nostri figli, nipoti e alle future generazioni, un ambiente migliore di come lo abbiamo trovato.”

Francesco Lena

Via Provinciale,37

24060 Cenate Sopra (BG) tel. 035/956434

francescolena.bg@alice.it

Categorie: Articoli | Nessun Commento »

Storie di biscotti hortus 2012

 hortus storie biscotti
Impastare biscotti ed ascoltare storie all’Hortus Urbis

Anche domenica, 21 ottobre all’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica, proseguono le attività all’aria aperta con un laboratorio di manipolazione e narrazione per i bambini e famiglie.

Dalle 10,30 – Storie di biscotti e altre storie
a cura dell’Associazione Ersilio M.
con Francesca De Dominicis, Sabina de Tommasi e Fiona Sansone

per ascoltare storie e giocare a fare il pasticciere. Storie di biscotti, storie di animali, storie fantastiche, raccontate mentre insieme faremo biscotti veri da mangiare, e biscotti finti da colorare.

Da 4 anni in su
Alle 10.15 registrazione
Quota di partecipazione: 8 euro a persona (evento speciale)
Prenotazioni:hortus.zappataromana@gmail.com

Per chi volesse fermarsi per il pranzo, dopo il laboratorio vi sarà un Pic Nic con i prodotti dell’orto, a cura di Eutorte.

Per arrivare

Hortus Urbis presso l’ex Cartiera Latina, via Appia Antica, 42 o 50 (accanto alla fontanella).

In bici: ciclabile Cristoforo Colombo e Circonvallazione Ardeatina.
Bus: 118 e 218 sull’Appia Antica (Fermata Domine Quo Vadis) o 30express, 714 e 715 (Fermata Cristoforo Colombo/Bavastro o Cristoforo Colombo/Circonvallazione Ostiense) e percorrere la Circonvallazione Ardeatina nel parco Scott.
In macchina: parcheggiare via Carlo Conti Rossini, Largo Gavaligi, via Omboni, via Scott e dintorni e percorrere la Circonvallazione Ardeatina nel parco Scott.

Categorie: Articoli, Eventi | Nessun Commento »